ABS BREW

i mALTI vIENNA

Malto Vienna

La produzione di malti base chiari, così come li conosciamo oggi, inizia con l’invenzione dell’essicazione ad aria calda: prima infatti, il malto veniva essiccato e tostato con fiamma diretta.
Ciò produceva un profilo organolettico intenso e spesso affumicato.
Il malto Vienna nacque da un’idea di Anton Dreher, che pensò di produrre una birra a bassa fermentazione con sapori più dolci e caramellati, utilizzando quindi un malto chiaro ma leggermente caramellato, chiamato appunto Vienna.

Le birre così prodotte sono oggi chiamate Vienna lager. Il malto Vienna è considerato un malto base per la alta attività enzimatica, paragonabile a quella del malto Pale Ale, ma con una colorazione sull’arancione chiaro e caratteristiche organolettiche simili a quelle del malto Monaco, sebbene in modo più morbido e delicato. Il malto Vienna non è quindi altro che un malto base essiccato a temperature leggermente più elevate rispetto ai malti Pilsen o Pale Ale.

Per questo motivo, può essere usato in ricetta fino al 100% senza problemi di scarsità enzimatica, ma anche in quantità minori in mix con altri malti base per avere solo una leggera caratterizzazione dolce e caramellata della birra. Viene utilizzato principalmente per birre Octoberfest, Pale Ale, IPA o appunto Vienna lager. Il profilo aromatico, come detto, è dolce e leggermente caramellato, con note di miele e di tostato.

Ai produttori di birra artigianale forniamo malto in grani Bindewald: un partner che da oltre 100 anni produce malti di eccellente qualità, perché per noi l’esperienza è l’ingrediente principale di qualsiasi ricetta.

 

Clicca QUI e scopri il nostro Malto Vienna